Pillole di sostenibilità

5 consigli per ridurre lo spreco alimentare

Una parte enorme del cercare di vivere in modo sostenibile è rappresentata da ridurre quasi a zero i propri rifiuti e questo non vale solo per la plastica.

Benchè gli scarti del cibo siano biodegradabili e compostabili e a primo acchito possano sembrarci il male minore è importante fermarsi a pensare alle risorse che vengono impiegate per produrlo. Pensate solo in termini di acqua, manodopera ed energia quante risorse stiamo gettando nel nostro secchio di casa.

Quindi vi elenco 5 steps banali che possono evitare che alimenti freschi, genuini e prodotti con cura possano non essere sfruttati al massimo

Dedica un giorno alla settimana al consumo degli avanzi

Se per prevenire sprechi alimentari, per ottimizzare gli acquisti, per risparmiare i tuoi soldi oppure per mangiare in modo più sano pianifichi i pasti della settimana ricordati di riservare un giorno a settimana per consumare gli avanzi, che puntualmente si accumulano in frigo.

Prepara, cuoci e congela

 Comprare cibo fresco, non confezionato, in grandi quantità può permetterti di risparmiare denaro e viaggi in auto verso il supermercato. Ricorda che il cibo può essere congelato sia fresco prima della cottura che cotto. Così se durante la settimana non avrai molta voglia di cucinare e non avrai avanzi da consumare in frigorifero sicuramente troverai qualcosa di salutare nel tuo congelatore.

Osserva la tua spazzatura

Questa potrà sembrarti una cosa disgustosa ma uno dei primi passi verso una vita senza sprechi è sicuramente la consapevolezza. Nei primissimi periodi in cui mi sono avvicinata ad uno stile di vita sostenibile prima di portare fuori la spazzatura mi prendevo un minuto per guardarci dentro e capire se ci fosse qualcosa che potevo evitare. Magari, lasciandomi trasportare dal desiderio, mi capitava di comprare troppa frutta che poi finiva per andare a male in pochissimi giorni a causa del caldo ed ero così costretta a gettarla via senza consumarla.

Riutilizza gli scarti dele verdure

Prima di buttare gli avanzi di cibo nell’umido fermatevi! Gli scarti delle verdure, tritati con acqua avanzata dalla cottura della pasta o del riso sono un ottimo nutrimento per le vostre piante aromatiche, piante da orto e fiori.

Puoi mangiare più di quanto credi! 

Grazie a pinterest e instagram ho scoperto di aver gettato per anni parti di verdura e di frutta che avrei potuto consumare. Un esempio? La pasta con i ciuffi delle carote è sensazionale, le bucce di patata fritte sono uno snack non sanissimo ma sicuramente appetitoso!

Informazioni sull'autore

Elisa, classe 93, nata in provincia nel mese di maggio, durante una fortissima grandinata.
Ho iniziato a camminare in montagna per superare l'ansia che mi provocava la frenesia della città, dopo aver scoperto la gioia della vita a contatto con la natura mi sono chiesta cosa potessi fare io per ricambiare e ho deciso di vivere (per quanto possibile) in modo sostenibile.